Cancelliere Vescovile, Incaricato Cassa Diocesana e Segreteria Legati

Il Cancelliere della Curia Diocesana ha la principale funzione di provvedere affinché gli atti della Curia siano redatti compiutamente, adeguatamente autenticati registrati e notificati e siano custoditi nell’archivio della stessa (cf CIC cann. 482/484).

Il Cancelliere ha funzioni notarili e archivistiche. A lui spettano anche alcune attività di controllo in fase istruttiva, e in specie:

a) sull’osservanza delle norme stabilite dal Direttorio Diocesano per l’amministrazione dei sacramenti;

b) sulle pratiche matrimoniali conformemente alle disposizioni del Decreto generale C.E.I. e di quelli diocesani;

c) sui registri delle messe e in particolare sui registri delle messe di legati pii;

d) sull’osservanza delle norme circa le binazioni e le trinazioni e sull’osservanza delle eventuali autorizzazioni concesse dal Vescovo per celebrazioni plurinitenzionali;

e) sulle licenze e i permessi circa lo svolgimento delle feste religiose con relativi programmi e questue.

Al Cancelliere compete la funzione di responsabile del trattamento dati, secondo quanto stabilito dal Decreto Generale della C.E.I . “Disposizioni per la tutela del diritto alla buona fama e alla riservatezza” (20 ottobre 1999).

Al Cancelliere compete pure l’esame di problemi giuridici, potendosi avvalere anche della consulenza di esperti.

(dal Regolamento di Curia)

______________________________________________________
mons. Giovanni Pinto 

cancelleriavescovile@diocesiluceratroia.it